•  
  •  

4 Istituto scolastico

SCHEDA 4: ISTITUTO SCOLASTICO

4.1 Premessa
Il Comune di Carona, in ambito scolastico, è convenzionato con Lugano e per gli alunni di scuola elementare fanno capo alla sede di Pazzallo, mentre dispone di una nuovissima struttura che accoglie i bambini della scuola dell’infanzia.
Non esiste la figura del bidello, della piccola manutenzione e della gestione dei sedimi esterni se ne occupano gli operai comunali o si fa capo a piccoli mandati ad hoc.

4.2 Logistica
4.2.1 Proiezioni demografiche

Nati negli ultimi 10 anni
image-9542429-4-2-1_figura1.png
L’andamento demografico e l’aumento potenziale previsto dal Piano regolatore potrebbero produrre un aumento anche della popolazione scolastica.
La nuovissima SI è stata edificata per una sola sezione; attualmente ospita 22 bambini su di una capienza massima fissata dalle norme cantonali a 25. Non è quindi possibile escludere a priori che a medio/lungo termine vi siano più bambini da scolarizzare rispetto al numero di posti disponibili. In questo caso i bambini in eccesso potrebbero essere ospitati a Pazzallo (sempre che vi sia disponibilità di posti) con l’introduzione di un servizio di trasporto specifico.

4.2.2 Scuola dell’infanzia
Carona dispone di una nuovissima sede di Scuola dell’infanzia.
La sede è molto ben strutturata e l’organizzazione degli spazi risulta ottimale; edificata su un solo livello la sede prevede già la possibilità di installare una cucina per la preparazione dei pasti.

Attualmente la refezione si basa su un servizio di catering affidato al Ristorante Incontro di Grancia con un costo di circa 40.000 fr annui ai quali vanno aggiunti lo stipendio della persona presente dalle 11.30 per preparare il refettorio, servire i pasti, sparecchiare, lavare le stoviglie ed eseguire la pulizia del locale.
Riteniamo tuttavia che per assicurare la medesima qualità dei pasti come nel resto dell’Istituto appare indispensabile dotare la sede di una cucina. Ricordiamo infatti che:
  • i menù della scuola dell’infanzia sono stabiliti a livello dipartimentale con pietanze specifiche per la prima infanzia;
  • sempre più frequentemente tra gli alunni vi sono bambini con allergie o intolleranze alimentari e la cuoca è quindi tenuta a eliminare allergeni e/o a preparare pasti sostitutivi.
L’investimento previsto è di circa 50.000 fr (più eventuali misure di isolazione vista la costruzione in legno).
Sul fronte del personale la proposta è quella di una cuoca-inserviente a tempo pieno (stipendio annuo, comprensivo di oneri sociali, circa 50’000 fr).
Ciò consentirebbe:
  • di rinunciare al servizio catering (-40’000 fr);
  • di rinunciare alla persona di appoggio (- 2 ore giornaliere);
  • di dimezzare le ore attuali di pulizia (-2 ore giornaliere);
  • di aumentare sensibilmente la qualità dei pasti serviti (portare il risotto da Grancia a Carona...).
Da prevedere la sostituzione dei cilindri della sede per l'allineamento tecnologico con le altre sedi (circa 10’000 fr), l'allacciamento a internet (circa 4'000 fr) e qualche migliaio di fr per piccoli attrezzi per la manutenzione e per la pulizia.

4.3 Scuola dell’infanzia a orario prolungato
Il servizio attualmente non è offerto. In caso di aggregazione si potrà fare capo a una sezione di SI a orario prolungato già presente nell'Istituto (p.es. Gemmo).

4.4 Mensa scolastica e doposcuola
Il servizio sarà assicurato a tutti i bambini aventi diritto. Difficile stabilire il trend di iscrizioni per i prossimi anni anche in considerazione dell'esito della mozione "mensa per tutti" tuttora pendente in CC.
Facile comunque pensare a un aumento dei bambini iscritti con 2 scenari possibili:
  • a. l'aumento è contenuto e la sede di Pazzallo potrà continuare a fare capo alla mensa di Barbengo (ma ricordiamo che con "la mensa per tutti" i bambini iscritti aumenterebbero anche laggiù). In questo caso i costi potrebbero essere limitati al raddoppio dei costi di trasporto (fr. 12'000.--), al raddoppio dei costi del personale educativo (fr. 55'000.--) e derrate alimentari (fr. 10'000.--). Totale fr. 77'000.--.
  • b. L'aumento è sensibile tanto da obbligare ad aprire una mensa a Pazzallo. In questo caso l'unica soluzione al momento ipotizzabile è quella di usufruire dell'appartamento del custode e convertirlo in locali mensa, altri spazi nel sedime scolastico non ve ne sono. In questo caso si devono considerare i costi di investimento (circa 150’000 fr per cucina, refettorio e arredo), lo stipendio di una cuoca-inserviente, e quello di 2 educatrici. Pensando a una cucina convenientemente attrezzata e a una cuoca professionista si potrebbe ipotizzare di preparare i pasti per i bambini della mensa e per i bambini della Scuola dell'infanzia con la conseguente chiusura della cucina SI.

4.5 Convenzioni con altri comuni
Non vi sono convenzioni con altri Comuni ma va ricordato che in caso di aggregazione scompariranno le rette pagate dal Comune di Carona per la scolarizzazione dei bambini di Scuola elementare (- 231'000 fr).

4.6 Trasporti csolastici
Il trasporto degli alunni di Scuola elementare da Carona a Pazzallo e ritorno è appaltato alle ARL che dispongono di un bus speciale, sufficientemente capiente ma dalle dimensioni calibrate per poter transitare sotto il porticato della chiesa del nucleo di Carona. Il costo annuo è di 100’000 fr. In caso di aggregazione si propone di continuare con lo stesso servizio così da onorare il contratto in essere per poi procedere, come per
le altre nostre linee appaltate, sulla scorta di un pubblico concorso.
Per i trasporti “interni”, ovvero quei trasporti che consentono alle classi di partecipare alle attività dell’Istituto scolastico, è da prevedere un costo annuo di circa 2’000 fr.

4.7 Scuola montana
Vista la convenzione in essere non vi saranno variazioni rispetto alla situazione attuale.

4.8 Profilassi dentaria e ortodonzia
La profilassi sarà assicurata anche alla SI mentre per l’ortodonzia si farà capo al Regolamento comunale.

4.9 Organizzazione dell’Istituto
A questo proposito ci preme segnalare un fenomeno osservato subito in occasione delle precedenti aggregazioni: quello inerente alla “scomparsa” di risorse che si occupavano della gestione scolastica amministrativa e contabile. Pensiamo in particolare al ruolo del Segretario comunale e agli operai comunali dei piccoli Comuni che dedicano parte del proprio tempo alla gestione o alla manutenzione delle sedi scolastiche. L’esperienza ci ha insegnato che con il nuovo inquadramento (qualsiasi esso sia) l’ex Segretario e gli operai comunali non si occupano più ovviamente di gestione e manutenzione scolastica e le stesse devono essere assorbite dall’Istituto scolastico.
Per la piccola manutenzione e la tenuta del sedime esterno (oggi assicurata dall'operaio comunale) bisognerà calcolare un 25% di unità. Si prevede di mantenere questa funzione tramite gli operai della squadra esterna.
La SI di Carona, in caso di aggregazione, diverrà parte del Comprensorio di Pazzallo - Carabbia - Carona e quindi inserito nell'Istituto della zona M. S. Salvatore.
Anche l'Assemblea dei genitori sarà rappresentativa dei 3 quartieri.


2013 Aggregazione con Lugano

2017-10-25 INFO - Pedibus a Carona

Abbiamo il piacere di farvi sapere che anche a Carona alcuni genitori hanno aderito ai progetti http://www.meglioapiedi.ch e http://www.pedibus.ch 
La commissione di quartiere augura ai ragazzi un tranquillo e profiquo periodo scolastico e ai genitori il successo del pedibus 

la commissione di quartiere di Carona

mail: cq-carona@bluewin.ch

2018-05-02 per 24 o 25 maggio Tavoli associazioni per Festa per Iole Chierichetti

Da: Nadia Crivelli 
Per: LuganoTurismo, Scuole Lugano, Ufficio quartieri 
Data:        01/05/2018 13:43 
Oggetto:        Richiesta autorizzazione utilizzo Parco San Grato/ Pavillon Piscine 24-25 maggio 2018 Festa ringraziamento Iole Chierichetti 

Egregi Signori,
abbiamo il piacere di contattarvi riguardo all’organizzazione della festa “Grazie per averci aiutato a crescere Maestra Iole” evento per ringraziare la maestra Iole Chierichetti. porta a termine il suo progetto educativo a Carona dopo ben 32 anni di insegnamento.  La comunità di genitori ed allievi attuali e ex allievi ed amici desidera ringraziarla per il suo contributo alla comunità di Carona organizzandole una festa. Stimiamo che parteciperanno circa 50-100 persone alla festa.

All’Ente Turistico del Luganese chiediamo l’autorizzazione a svolgere la festa con animazione musicale e artistica per il 24 o 25 maggio 2018 a partire dalle ore 17.30 fino al massimo le 21.00 e l’eventuale utilizzo di corrente elettrica e acqua corrente al Parco San Grato.
In caso di tempo avverso chiediamo alla divisione degli Eventi e Congressi della città di Lugano se è possibile utilizzare il Pavillon delle Piscine di Carona e dei  tavoli per il 24 o 25 maggio 2018.
Alla Commissione di quartiere di Carona chiediamo l’autorizzazione  per utilizzo dei tavoli delle associazioni di Carona che sono presenti al Parco San Grato.

In attesa di un vostro cordiale riscontro vi porgiamo distinti saluti.
Nadia Livio e Christina Rampa


Da: Commissione quartiere
Oggetto: Re: In: Richiesta autorizzazione utilizzo Parco San Grato/ Pavillon Piscine 24-25 maggio 2018 Festa ringraziamento Iole Chierichetti 
Data: 2 maggio 2018 14:59:35 CEST
A:Nadia Livio e Christina Rampa
Cc: Ufficio quartieri

Buongiorno,
è nostro piacere apprendere di questa vostra lodevole iniziativa per il lavoro svolto dalla maestra Iole Chierichetti.

Per quanto concerne i tavoli delle associazioni. Qualora abbiate ricevuto tutte le necessarie autorizzazioni dai proprietari del parco, li potete utilizzare per il vostro evento, per il ritiro e ritorno lo dovete organizzare voi stessi.

Se lo ritenete necessario, per maggiori informazioni su eventuali autorizzazioni o richieste di materiale potete anche contattare l’ufficio  della Città di Lugano, Ufficio Autorizzazioni Eventi al numero 058 866 66 30 o per mail ad autorizzazioni.eventi@lugano.ch

Per ulteriori domande non esitate a contattarci

Cordiali saluti
La commissione di quartiere