•  
  •  

2a.4 Edilizia privata

2a.4 Edilizia privata

2a.4.1 Esame della situazione vigente
In sintesi la situazione del Comune di Carona per quanto riguarda il settore dell’Edilizia privata può essere cosi riassunta:
  • L’esame delle domande di costruzione, ed in generale la gestione di tutte le incombenze derivanti dal settore dell’Edilizia privata (compresi i controlli di cantiere, i sopralluoghi e l’evasione della corrispondenza), vengono trattate da un Tecnico comunale esterno, l’arch. Roberto Wullschleger, grazie ad un contratto per la consulenza tecnica che si rinnova annualmente. L’onere che ne deriva corrisponde ad un incarico al 50% per l’arch. Wullschleger ed un incarico al 40% per un disegnatore edile del medesimo studio privato.

    Il contratto prevede dei compiti specifici che toccano tutto il ventaglio delle attività di un Ufficio tecnico ma, secondo informazioni assunte direttamente presso il Sindaco ed il Tecnico esterno, la percentuale di impiego prevista dal contratto viene destinata quasi integralmente all’Edilizia privata. Il Municipio ha infatti dovuto conferire ulteriori mandati specifici per trattare le altre incombenze di tipo tecnico quali l’edilizia pubblica, il genio civile e la pianificazione del territorio.

  • Il Comune di Carona dispone di una Commissione che preavvisa tutte le domande di costruzione concernenti interventi nel comprensorio del Nucleo tradizionale di Carona e Ciona. Il Municipio di Carona auspica che anche dopo l’aggregazione gli interventi nei citati nuclei vengano esaminati dalla Commissione comunale di esperti snella ed efficiente, costituta da un architetto, da un giurista e dal Capo Dicastero edilizia privata. Quanto richiesto da Carona può senz’altro essere ritenuto soddisfatto facendo capo alla Commissione dei nuclei tradizionali della Nuova Lugano. Questa Commissione si occupa già oggi di tutti i nuclei dei comuni aggregati in passato, quali i nuclei di Gandria, Barbengo, Carabbia, Breganzona, ecc.
    L'architetto Federica Colombo, che fa parte della Commissione del nucleo di Carona, fa già parte anche della Commissione del nuclei della Nuova Lugano ed anche nel nostro caso la Commissione è presieduta dal Capo Dicastero Edilizia Privata.
    Esiste quindi una palese similitudine tra quanto avviene oggi a Carona e quanto avviene a Lugano. Anche a livello di efficienza la Commissione dei nuclei di Lugano può senz'altro essere equiparata a quella di Carona.
    In sintesi si può quindi affermare che l'integrazione dei nuclei di Carona e Ciona in quelli gestiti con il supporto della Commissione della Nuova Lugano è la soluzione migliore che soddisfa quanto chiesto da Carona.
    Nell'ambito dell'eventuale aggregazione di Carona con Lugano occorrerà in tal senso adattare le Norme di attuazione del PR di Carona, segnatamente l'art. 27 NAPR relativo ai nuclei tradizionali, in modo da conformare la base legale con la nuova situazione.
    Il Municipio di Carona evidenzia come la propria Commissione abbia pure un importante ruolo nella fase di concezione degli interventi di risanamento fornendo all’istante informazioni specifiche e vincolanti nel progetto. Auspica pertanto che la Commissione anche in futuro agisca e adotti le procedure già collaudate in atto, apprezzate dalla popolazione e che favoriscono procedure celeri e condivise ai fini della progressiva rivalorizzazione del nucleo (v. allegato 3).

  • Le procedure edilizie sono in media una cinquantina all’anno, tra procedure ordinarie e di notifica. In linea di principio non vengono redatti rapporti scritti per ogni singolo dossier edilizio. Gli incarti pronti per l’evasione vengono visionati e discussi tra il Tecnico esterno ed il Sindaco prima della seduta municipale, affinché si possa poi ratificare la decisione finale che viene verbalizzata dal Segretario comunale durante la seduta.

  • Il contenzioso generato dalle procedure edilizie, salvo casi particolari, viene evaso dal Tecnico esterno. In caso di bisogno viene interpellato anche il pianificatore comunale (ing. Rovelli – Planidea SA).

  • Gli sportelli dell’Ufficio tecnico sono aperti dal lunedì al giovedì dalle ore 10:30 alle ore 12:00. Le informazioni legate all’Edilizia privata sono fornite all’utenza direttamente dall’arch. Wullschleger, durante i giorni di sua presenza o dal Segretario comunale. Il controllo dei fumi degli impianti di combustione è affidato a delle ditte private, analogamente agli altri comuni aggregati in passato.

  • Attualmente si contano 5-6 casi di abusi edilizi in fase di trattazione e diverse procedure per violazioni formali della legge (mancata presentazione della domanda di costruzione).
2a.4.2 Considerazioni del Dicastero Edilizia Privata
In sostanza si può osservare che il settore dell’Edilizia privata del Comune di Carona è organizzato in modo funzionale ed è ampiamente sollecitato grazie al favorevole andamento del mercato edilizio ed immobiliare.
La necessità di mantenere ed eventualmente migliorare le buone prestazioni già offerte dall’Amministrazione comunale portano a concludere che in caso di aggregazione debba essere sfruttata la collaborazione di cui all’attuale contratto con il Tecnico esterno, per poi passare ad una graduale presa a carico della gestione complessiva del settore sotto il Dicastero Edilizia privata della Città.
A breve-medio termine si potrà pertanto disdire il contratto di collaborazione sottoscritto dal Municipio di Carona con il Tecnico esterno, che dovrà essere sostituito da incremento delle risorse pari ad almeno 0.5 unità lavorative presso il Dicastero.
Ritenuto che l’attività dell’Edilizia privata comporta un’importante mole di lavoro anche per la Segreteria centralizzata e l’Ufficio giuridico, sarà da prevedere un proporzionale incremento delle risorse anche per questi settori.

Aggregazione con Lugano - Aprile 2013